Igiene orale


Una buona prevenzione è il principio della cura
title

La placca, scientificamente chiamata “biofilm microbico”, gioca un ruolo fondamentale nell’avvio e nella progressione delle infezioni e delle patologie cariose e parodontali.

Questo biofilm è significativo nel processo di formazione del tartaro, che altro non è che “placca mineralizzata”. L’accumulo di placca sugli elementi dentali e sulla gengiva contribuisce fra le altre cose a un aspetto personale non piacevole e favorisce l’alitosi. Ma soprattutto, il tartaro e la placca, se non rimossi, sono responsabili dell’insorgenza di infiammazione gengivale che può progredire e spostarsi verso i tessuti di sostegno del dente, dando inizio alla malattia parodontale, la quale si manifesta spesso con gengive gonfie e sanguinanti, recessioni gengivali, mobilità dentale e perdita dei denti – si veda anche la voce di menu parodontologia.

La placca ed il tartaro vengono rimossi sia con apparecchi ad ultrasuoni (detartrasi), sia con strumenti manuali (scaling e rootplaning). Le manovre di igiene orale professionale sono di fatto:

  • La rimozione del tartaro sopra-gengivale (visibile)
  • La rimozione del tartaro sub-gengivale (non visibile) a livello delle tasche parodontali
  • La lucidatura delle superfici dentarie mediante pasta da profilassi
  • Istruzione alle corrette manovre di igiene orale
  • Prescrizione di appropriati prodotti e strumenti per aiutare e motivare i pazienti alla risoluzione dei problemi presenti.

Le sedute di igiene orale servono a prevenire molte patologie, per questo andrebbero effettuate con regolarità. Le nostre igieniste utilizzano nel corso della seduta anche la telecamera intraorale per una miglior diagnosi, documentazione e comunicazione con il paziente.

Il servizio di igiene orale professionale prevede l’inserimento del paziente in un programma di mantenimento, per prevenire la progressione o la recidiva della patologia e per mantenere il livello di salute orale raggiunto. La frequenza delle sedute viene stabilita dalle igieniste su base individuale, tenendo conto della disposizione dei denti, dello stato di salute delle gengive, del livello di manualità del paziente e dei fattori di rischio (età, fumo, cario recettività, malattie sistemiche, malattia parodontale).